40 migliori font da usare nei siti web

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

I font svolgono un ruolo importante nel plasmare il linguaggio del marchio e il design del sito web. Possono rendere unico il tuo sito web e consentirgli di distinguersi dalla massa. Scopri i migliori font per i siti Web, dove trovarli e come utilizzarli al meglio.

 

I migliori font per i siti web

Il compito di trovare la la miglior tipografia per il sito web che stai progettando può essere scoraggiante. Pensa che ad oggi, ci sono oltre 1.000 famiglie di font Google, quasi 2.000 font Adobe, 15.000 font su Fonts.com e quasi 35.000 font su MyFonts.com.

Indubbiamente, c’è una certa sovrapposizione tra questi font, ma questi numeri non tengono nemmeno conto dei font disponibili da siti come DaFont, Font Squirrel, 1001 Fonts, Behance, così come le migliaia di fonderie di font indipendenti.

Con requisiti aggiuntivi per i font, come il loro peso, leggibilità, gamma di stili e altro, il compito di trovare i font giusti per il tuo sito Web può essere una sfida travolgente, e molto lunga, per non dire altro.

Oggi voglio fornirti una guida per aiutarti a trovare e scegliere i font migliori per te e per il sito web che stai realizzando. Ho ricercato e trovato 40 dei migliori font per siti Web e disposti in modo ordinato nelle seguenti categorie:

• Sans serif
• Serif
• Display
• Corsivo
• Numerico
• Outline
• Vintage
• Moderno

 

Criteri di scelta dei font

Quando ho scelto i migliori font web per questa guida, volevo assicurarmi che ciascuno di essi soddisfacesse requisiti e caratteristiche specifici.

Leggibilità: font, in cui ogni font è facilmente distinguibile l’uno dall’altro, una caratteristica che ti aiuterà a migliorare l’accessibilità e l’esperienza di lettura.
Readability: font progettati per essere utilizzati in parti specifiche del sito (ovvero font grandi e in grassetto nelle intestazioni rispetto a font puliti e con uno stile semplice nel corpo).
Comfort/Familiarità: font che mettono a proprio agio i lettori. Scelte di web design che si discostano troppo dalla norma, possono creare un’esperienza snervante per i visitatori e font tipografici inaspettati o insoliti possono contribuire a questo.

Un altro fattore che ho considerato è stato il peso del font. Molti font web non sono preinstallati con WordPress, il tuo tema o il plug-in del generatore di pagine.

Ciò potrebbe causare problemi con le velocità di caricamento a seconda di come il tuo sito è ottimizzato (così come la coerenza nel modo in cui vengono visualizzati da browser a browser). Quindi, se questa è una delle principali preoccupazioni per te, ho cercato di includere almeno un font leggero e sicuro per il Web in ciascuna categoria.

Anche l’inclusione di font tipografici che coprono una vasta gamma di stili (ad esempio grottesco, geometrico, ecc.) È stata importante. È proprio come qualsiasi altro elemento nel web design: hai bisogno che il tuo font tipografico si fonda con la personalità generale del sito web ed a volte i font più semplici e popolari non lo faranno.

 

I migliori font Sans Serif

I font sans serif sono quelli senza segni (francesi: sans) alla fine delle lettere (serif).

I font sans serif sono generalmente semplici nel design, il che li rende versatili in termini di posizionamento e utilizzo. Vanno bene nel corpo di una pagina o nel testo dell’intestazione. Possono anche essere utilizzati per domare un design del sito Web dall’aspetto altrimenti unico.

Se vuoi dare al tuo testo un aspetto pulito e minimale e incoraggiare i visitatori a leggere la pagina fino in fondo, questi sono i migliori font sans serif per farlo con:

1. ArialSecondo FontReach , Arial è il font numero 1 utilizzato sul Web, con oltre 604.000 siti Web che lo utilizzano attualmente. Google, Facebook e Amazon sono solo alcuni dei popolari siti web che utilizzano Arial.

Creato originariamente dai progettisti Monotype per l’utilizzo con le stampanti laser IBM, questo font web-safe è una delle scelte migliori per un’interfaccia utente altamente leggibile.

2. LatoLato è un Google Font originariamente progettato per un cliente aziendale. Sebbene la società abbia trasmesso la creazione del designer di font, Lato è stato riproposto e dato vita come uno dei font tipografici più popolari sul web. Lato viene utilizzato su siti Web come Goodreads, WebMD e Merriam-Webster.

Grazie all’equilibrio che colpisce tra curve delicate e design robusto, questo font emana un’atmosfera potente ma accogliente.

3. MontserratMontserrat è un font di Google ispirato alla segnaletica del quartiere Montserrat di Buenos Aires all’inizio del 1900. Considerando la ricca storia architettonica della città e la bellezza unica delle sue strade strette (proprio come i font stretti del font), è chiaro perché il tipografo vi abbia trovato ispirazione.
Questo vivace e bellissimo font sans serif è stato progettato specificamente per una lettura veloce, quindi funziona molto bene nel corpo del testo più piccolo sul web.

4. Neue HelveticaNeue Helvetica è il secondo font più popolare sul Web, con oltre 218.000 siti Web come Facebook, Yahoo e eBay che lo utilizzano. La sua popolarità ha senso non solo se si guarda alla sua lunga storia nella composizione tipografica, ma anche alla sua versione digitalizzata “Neue” notevolmente ampliata e rinnovata. È semplice, facile da leggere e funziona allo stesso modo anche nell’intestazione e nel corpo del testo.

La famiglia di font viene fornita con 128 font tipografici diversi, che coprono stili leggeri, pesanti, romani, contorni, condensati e altri.

5. RobotoMan mano che il nostro mondo diventa più connesso e tecnologicamente avanzato, ci saranno sempre più siti Web che trarrebbero vantaggio da font tipografici come Roboto. Sebbene questo font tipografico abbia un aspetto tecnico, simile a una macchina, i font spalancati gli danno anche un tocco amichevole.

Progettato originariamente da Google per essere un font di sistema Android, questo sans serif neo-grottesco è ora utilizzato su siti Web come YouTube, Flipkart e Vice.com.

 

I migliori font Serif

I font serif sono simili ai font sans serif in termini di struttura stabile e prevedibile, solo che sono dotati di segni alla fine delle lettere (serif).

I serif hanno una lunga storia nella tipografia, motivo per cui lo stile di questi font spesso sembra più tradizionale e sofisticato di altri. In termini di dove puoi usarli, i serif possono essere usati nel corpo o nel testo dell’intestazione di una pagina web.

Un altro motivo per cui potresti optare per un serif rispetto ad altri font è l’accessibilità. Poiché i serif sono dotati di segni nella parte superiore e inferiore dei loro font, le lettere che a volte si somigliano (come la “I” maiuscola, la “l” minuscola e il numero “1”) sono facilmente distinguibili.

6. Lora
Lora è un font serif contemporaneo. Sebbene possa sicuramente svolgere il lavoro in termini di aiutare i visitatori del sito Web a leggere molti contenuti, le pennellate uniche all’estremità del font conferiscono a questo particolare font un’atmosfera più artistica rispetto ad altri serif.
In quanto tale, funziona molto bene nel testo del paragrafo di siti Web di notizie e intrattenimento, come FOX News, The Kitchn e Urban Dictionary.

7. Merriweather
Merriweather è un font di Google progettato specificamente per migliorare la leggibilità sugli schermi. Vedrai le prove di ciò nei tipi di siti Web che utilizzano Merriweather per lo stile dei loro paragrafi, come Goodreads, Coursera e Harvard.edu.
Merriweather ha anche una controparte sans serif, quindi se stai costruendo un blog o un altro sito web denso di testo, l’abbinamento di questi due font funzionerebbe bene nel mantenere l’attenzione sul testo e non su eventuali distrazioni circostanti.

8. PT Serif
PT Serif è stato originariamente creato per i siti Web con un forte numero di lettori russi, motivo per cui è disponibile un set completo di font cirillici all’interno di questa famiglia di font.
Detto questo, è disponibile anche un alfabeto latino completo, quindi questo font ben proporzionato può essere utilizzato altrettanto bene su siti Web di lingua inglese come in AARP, Lifehack e Hongkiat usano PT Serif.

9. Spettrale
Spectral è uno dei font più recenti in questo elenco, ma merita un posto per la bellezza con cui gestisce i contenuti di lunga durata sul web. La cosa particolarmente bella di questo font è il modo in cui sembra meno pesante di molti dei suoi fratelli serif (nota la curva delicata della “j” o come la parte superiore della “f” si curva intorno).
Con 14 stili diversi per questa famiglia di font, hai una varietà di modi in cui puoi usare questo serif dallo stile semplice.

10. Times New Roman
Quando il quotidiano Times of London aveva bisogno di un nuovo font tipografico nella prima parte del ventesimo secolo, ha lavorato con un designer Monotype per creare il Times New Roman su misura .
Ad oggi, il TNR digitalizzato è uno dei font più riconoscibili, popolari e leggibili sul web. Siti web come Daily Mail, Huffington Post e Wayfair lo usano tutti. Come bonus, è anche web-safe (uno che è universalmente installato su tutti i dispositivi).

 

I migliori font per titoli e intestazioni

In tutta onestà, potresti usare molti dei font serif e sans serif che ho già esaminato per modellare il tuo titolo o il testo dell’intestazione. Tuttavia, a meno che tu non stia progettando una pubblicazione o un sito Web abbottonato per una grande impresa, non c’è motivo per cui non puoi diramare in font di visualizzazione progettati specificamente per loghi, testo del titolo o tag di intestazione.

Con i font progettati specificamente per questo scopo, sai che avranno un bell’aspetto in dimensioni maggiori e avranno un tocco più drammatico. Questo, a sua volta, è utile per attirare l’attenzione dei visitatori e per aiutarli a scansionare facilmente i titoli in tutta la pagina.

11. Abril Fatface
Abril Fatface è un Google Font basato sui titoli pubblicitari della Gran Bretagna e della Francia nel 1800.
Il peso del font conferisce forza a qualsiasi titolo o intestazione a cui lo applichi. D’altra parte, anche le curve delle lettere e dei numeri trasmettono un senso di eleganza. Se hai un sito web a cui vuoi dare un tocco di stile classico e vecchio stile, questa sarebbe una bella scelta.

12. Calendas Plus
Guardando l’esempio sopra, penseresti che Calendas Plus non sia altro che un font serif di base. Tuttavia, in realtà è un aggiornamento rispetto ai Calendas originali. Questa famiglia di font ora include font speciali che daranno a qualsiasi sito Web o blog l’aspetto di un libro di letteratura classica come:

Figure in stile antico con altezze variabili
Legature discrezionali che combinano due o più font in uno stile calligrafico
font swash in cui le estremità di alcune lettere piombano sopra o sotto il resto
Figure matematiche predefinite, come frazioni, apici e ordinali Maiuscoletto

13. League Gothic
La League of Moveable Type ha deciso di prendere un vecchio font classico che si è perso nel pubblico dominio dopo che la fonderia originale è fallita (Alternate Gothic # 1) e gli ha dato nuova vita per il ventunesimo secolo.
Nonostante le sue origini del primo Novecento, League Gothic funziona bene sul web, soprattutto se utilizzato per intitolare iniziative più serie. Siti web come Chron.com, FOX Sports e The Blaze lo utilizzano.

14. Nexa

Nexa non è solo un font pulito ed elegante da utilizzare per titoli o intestazioni sul tuo sito web. Se stai aiutando i clienti a progettare il loro marchio, il loro logo e il futuro materiale di marca, questo font funziona molto bene anche nella progettazione grafica.
Ci sono 18 stili di font in totale nella famiglia, quindi puoi usarli su un numero di siti Web e non farli mai sembrare uguali.

15. Raleway

In origine, Raleway era progettato per essere un singolo font, sottile nel peso. Negli ultimi dieci anni, tuttavia, questa famiglia di font di visualizzazione è stata ampliata per includere nove pesi, che vanno dal sottile al nero. Inoltre, è dotato di funzionalità vecchio stile, simili a Calendas Plus. Ha anche uno stile alternativo che trasforma questo font neo-grottesco in un sans serif geometrico.
Come puoi immaginare, questa varietà di stili e disponibilità di font offre ai web designer una certa flessibilità in termini di dove e quando decidono di usarli.

 

I migliori font corsivi

In realtà, possiamo considerare i migliori font corsivi un sottoinsieme di font di titolazione. Non è perché i font corsivi sono difficili da leggere (almeno, non quelli che troverai di seguito).

Tuttavia, è importante considerare per quanto tempo qualcuno sarà in grado di leggere un’intera pagina di grafia o calligrafia, in particolare le giovani generazioni a cui non è più necessario imparare a scrivere in corsivo .

Quindi, quando si sceglie un font corsivo, è una buona idea trovarne uno progettato specificamente per loghi, titoli e intestazioni.

16. Black JackBlack Jack ha un aspetto naturale e informale, grazie alle lettere scritte a mano che non sempre si connettono, proprio come quando qualcuno scrive in corsivo per un po ‘e aggiunge il suo tocco unico ad esso.
Questo font funzionerebbe bene su un sito Web per un fornitore di servizi o un’agenzia che offre un tocco personale o un servizio da guanti bianchi.

17. Pennello Script MtBrush Script Mt è un Adobe Font sicuro per il Web. È commercializzato come vivace, informale e sfacciatamente sicuro di sé, che è una descrizione azzeccata.
Se vuoi che qualsiasi testo su un sito web assomigli a una nota scritta a mano informale ma professionale del fondatore o del CEO, questa sarebbe una buona scelta per questo.

18. MilkshakeSe stai cercando un font corsivo spesso che riempia bene lo spazio, Milkshake è quello che fa per te.
A differenza di alcuni font corsivi che sono utili a causa della loro stretta somiglianza con la grafia reale, questo è più adatto al posizionamento nel testo del titolo e nei loghi. Assicurati solo che il marchio per cui lo stai usando abbia una personalità audace e divertente. Questo non funzionerebbe bene per marchi più formali o tradizionali.

19. Script di missioneMission Script è un font caldo e amichevole con le sue pennellate giocose e, tuttavia, uno stile molto semplice.
Sembra il tipo di font che useresti per invitare le persone a un negozio o ristorante locale che esiste da sempre. Ciò funzionerebbe bene anche su siti Web per consulenti, allenatori o liberi professionisti che servono un pubblico femminile.

20. PacificoPacifico è un font per la scrittura a mano disponibile tramite Google Fonts.
È stato originariamente ispirato alla cultura del surf americana degli anni ’50, quindi non sorprenderti se trovi molto utile quando progetti siti Web per negozi vintage o altri tipi di attività con un’atmosfera retrò e rilassata.

 

I migliori font numerici

Quando si sceglie un font numerico speciale per il proprio sito Web, è necessario tenere a mente una serie di considerazioni.

Per cominciare, se li stai usando in tabelle o calcoli, dovrebbero usare figure di rivestimento tabulari. Ciò significa che ogni figura comprende la stessa larghezza e altezza in modo che i numeri siano allineati correttamente uno accanto all’altro e uno sopra l’altro.

Un’altra cosa da cercare è se la famiglia di font include simboli numerici correlati a ciò per cui li utilizzerai (ad es. Punteggiatura, valuta, calcoli, ecc.).

E in modo simile alla scelta dei font normali, ti consigliamo di assicurarti che nessuno dei numeri si assomigli troppo da vicino, come le cifre “1” e “7”.

Se stai cercando delle scelte sicure, ecco i migliori font numerici con cui iniziare:

21. BoldPrice
BoldPrice è un font numerico e di valuta progettato con un bordo vintage. È disponibile in due stili. Quello che vedi qui è un font tipografico solido e di peso regolare. L’altro stile disponibile è audace con un aspetto di incisione su legno.
Questi font sarebbero belli nei loghi o sui siti Web per trattorie o ristoranti, negozi di spedizione e altre attività con un’atmosfera da vecchia scuola.

22. Clement Numbers

Clement Numbers è un set di font numerici e di punteggiatura con un solo stile.
Il tipografo ha salvato questo font da un libro di campioni di font dei primi anni del 1800. È stato riproposto per gli utenti digitali di oggi, sebbene porti con sé un senso di eleganza del vecchio mondo, grazie ai vortici unici alle estremità dei personaggi aperti.

23. Numeri di stanza di Didone

Didone Room Numbers è un font numerico, con uno stile simile a quello di Clement Numbers (ovvero lo stile Didone). Se ti piace l’aspetto di Clement, ma ritieni che sia troppo intenso per il tuo logo o il testo visualizzato, questa potrebbe essere una bella alternativa.
Tieni presente che viene fornito solo con numeri e simboli di valuta, quindi se hai bisogno di altri tipi di punteggiatura, dovrai ottenerlo da un altro numero (o dal tuo normale) font.

24. Font tipografico più snello

Leaner è un numero semplice ma bizzarro e un font di punteggiatura. Nota come alcuni dei font usano angoli irregolari (come il “3”) o usano un design alternativo (come il simbolo “$”).
È disponibile in sei pesi, che vanno dal sottile al grassetto. Inoltre viene fornito con un set completo di font alfa (solo maiuscoli), quindi puoi utilizzare questo singolo font per modellare i tuoi loghi alfanumerici, visualizzare il testo e i tag di intestazione.

25. Old Standard TT

Old Standard TT è un font numerico versatile che include anche un set completo di font latini.
Questo classico stile serif trae ispirazione da vecchi libri, dandogli un aspetto pulito, robusto e affidabile. Detto questo, funzionerebbe bene su un sito di e-commerce per un rivenditore più piccolo e di nicchia.

 

I migliori font di contorno

Diciamo che gli stili più tradizionali di serif e sans serif qui non si adattano davvero allo stile unico del tuo marchio. E nemmeno il corsivo sembra adattarsi perfettamente.

Potresti prendere in considerazione l’utilizzo di font di contorno in questo caso.

Poiché i font delineati degradano in qualche modo la leggibilità del testo (dal momento che hai essenzialmente eliminato i font), ti consigliamo di utilizzarli solo in intestazioni o titoli di testo più grandi. Ma va bene. Quando hai intestazioni brevi e incisive che devono attirare l’attenzione di un visitatore, questi font di contorno faranno sicuramente il lavoro.

26. Brixton Sans

Brixton Sans non è solo un font di struttura multilingue realizzato in uno stile disegnato a mano. In realtà fa parte di una famiglia di sei font che includono quanto segue:

• Luce
•Luce di contorno
• Regolare
• Profilo regolare
• Grassetto
A causa di questa varietà, puoi accoppiare e persino sovrapporre due di questi stili nell’intestazione o nel titolo del tuo sito web.

27. FreeLine

Sebbene il designer di FreeLine suggerisca che questo font funzionerebbe bene sui siti Web di moda e sul marchio, le scritte delineate e lo stile open-air applicato ai personaggi conferiscono a questo font un aspetto futuristico. C’è anche qualcosa nelle linee geometriche che rendono questo font “veloce”, come se potesse zoomare oltre lo schermo in un lampo.

In quanto tale, FreeLine sarebbe una scelta intelligente ed elegante per il titolo e il marchio di siti Web negli spazi tecnologici, aeronautici e automobilistici.

28. Hikou Outline
Non c’è niente di super fuori dall’ordinario quando si tratta di Hikou Outline a prima vista. È un font di struttura dal design pulito che è facile da leggere e avrà un bell’aspetto in una varietà di dimensioni di intestazione e titolo.
Detto questo, la famiglia di font include 10 stili e 2 pesi. Dei 10 stili, in realtà sono disponibili 4 stili di struttura molto unici:

• In linea
• Contorno (quello che vedi sopra)
• Corroso
• Diagonale

29. Ostrich SansOstrich Sans fa parte di una famiglia di font con otto stili, uno dei quali è il font di contorno che vedi sopra.
Ciò che distingue questa particolare famiglia è il set di font allungati (come il lungo collo di uno struzzo) in maiuscolo. Questa scelta di design darà sicuramente una grande presenza al titolo e al testo dell’intestazione su qualsiasi pagina. A differenza degli stili pieni, tuttavia, il font del contorno sembra meno prepotente poiché la maggior parte dei font è aperta alle estremità.

30. PorticoPortico è un’enorme famiglia di font con 27 stili. Ma questi non sono i tuoi tipici stili leggeri, regolari e audaci (sebbene siano disponibili anche quelli). Questa famiglia di set di font completi sembra offrire uno stile per tutti: vintage, grunge, western, futuristico, artistico, contemporaneo e altro ancora.

Il font del contorno, in particolare, sembra appartenere a un film di Star Wars , anche se potresti probabilmente usarlo per le aziende con un’atmosfera retrò.

 

I migliori font vintage

Sembra sempre che ciò che era vecchio sia di nuovo nuovo, quindi non sorprende quando i font retrò o vintage appaiono sui siti Web nonostante il loro aspetto datato.

Uno dei motivi per cui il retrò sembra sempre essere cool è la nostalgia. Quando i consumatori ricordano i “bei vecchi tempi” attraverso la tipografia, probabilmente proveranno un forte attaccamento emotivo a qualunque cosa stiano leggendo. Ed è a causa di questa associazione che fanno con il passato, anche se non è fatta in modo ovvio.

Ora, il vintage copre un ampio numero di epoche, quindi ci sono molte direzioni da seguire. Ma queste sono alcune delle migliori opzioni di font vintage basate su ciò che è popolare in questo momento:

31. Capitano americanoIl font American Captain non prende solo il nome da Captain America della Marvel. Condivide molte delle stesse caratteristiche dell’Avenger: è alto, forte e immediatamente riconoscibile.
È anche abbastanza versatile e include font per maiuscoletto, frazioni, glifi alternativi, legature e così via.

32. Burford RusticCi sono 20 stili nella famiglia di font Burford Rustic . 18 di loro sono variazioni dello stile rustico e grunge di questo tipo di font. Quindi, se vuoi che alcune icone in stile vintage siano posizionate intorno o all’interno del tuo testo, questa famiglia dovrebbe coprirlo.
Per quanto riguarda il momento in cui puoi usarlo, funzionerebbe alla grande per piccole imprese oa conduzione familiare che si trovano in contesti rurali o rustici, come campeggi, rifugi in riva al lago, B&B, ecc.

33. Hillenberg

Hillenberg è una famiglia di font con 10 diversi stili vintage. Quello che vedi sopra sembra qualcosa uscito dal vecchio West. Ci sono font grunge che possono dare alle lettere del tuo sito un aspetto rustico, intagliato nel legno. Ci sono font a righe che potrebbero far sembrare il tuo testo un vecchio tendone di Hollywood.
Se stai giocando con diversi stili retrò, questo è un buon font da controllare poiché ha una varietà di opzioni integrate.

34. Lazer 84

Lazer 84 ricorda un periodo di tempo molto specifico: gli anni ’80. Roadhouse. Gioco da ragazzi. Baywatch. Non era raro vedere i font spazzolati usati all’inizio di film o programmi TV allora.
Se ti ritrovi a progettare un sito Web per un’azienda costituita negli anni ’80 che vuole giocare sugli stili di quel tempo, questo font funzionerebbe benissimo per i tuoi titoli e intestazioni. Puoi anche usarlo per qualsiasi sito web tecnologico con un aspetto da videogioco retrò (pensa a Street Fighter).

35. NathanNathan è un font script vintage con un aspetto scritto a mano. Poiché i font hanno spaziatura e altezza incoerenti, questo tipo di font sarebbe utilizzato al meglio per i titoli sul tuo sito web. Sarebbe perfetto anche con i loghi in stile retrò.
A causa della sensazione naturale del lettering, è possibile utilizzarlo su siti Web per marchi vintage e aziende nuove di zecca che realizzano prodotti artigianali per i clienti locali.

 

I migliori font moderni

È facile chiamare qualsiasi tipo di font popolare oggi come font “moderno”, ma non è proprio quello che intendiamo. I font moderni hanno determinate caratteristiche:

• Si basano su semplici linee e motivi geometrici.
• Sono progettati minimamente nel loro nucleo.
• La forma deve seguire la funzione.
• Rompono con gli stili classici e tradizionali.
In sostanza, ciò che i font moderni finiscono per essere sono stili geometrici con un leggero tocco futuristico. Sono facili da leggere, ma c’è anche una certa eccitazione che ne deriva.

36. Aqua GrotesqueAqua Grotesque è una rivisitazione di Futura, un font originariamente progettato negli anni ’20 e basato sulla semplicità e funzionalità del Bauhaus. Questo font di facile lettura ma dall’aspetto funky funzionerebbe altrettanto bene su siti con un’atmosfera retrò, nonché su siti di moda ed e-commerce.

37. Exo 2Nel 2013, il designer di Exo ha deciso che era giunto il momento di rinnovare il font dall’aspetto futuristico, e così è nato Exo 2 .
I due font sono sans serif geometrici quasi identici. La differenza principale tra loro è che Exo 2 non è così allungato e ha bordi più morbidi, il che migliora la leggibilità del font. Sebbene Exo 2 abbia un vantaggio futuristico, è comunque un font pulito che andrebbe bene su una varietà di siti Web che cercano di fare una dichiarazione potente.

38. NoirIn realtà ci sono un certo numero di font Noir là fuori. Questo font Pro Noir, tuttavia, viene fornito con 12 font, quindi hai molta flessibilità in termini di come puoi riuscire nell’utilizzo.
La versione leggera del font (che vedi nell’immagine) è un semplice sans serif che potrebbe essere realisticamente utilizzato ovunque su un sito web. D’altra parte, gli stili drammatici audaci e pesanti potrebbero essere usati per creare titoli e loghi che ricordano i vecchi tendoni dei film noir.

39. PrivusPrivus è un font geometrico pulito disponibile in tre stili. Quello che vedete qui si chiama “Light”. In realtà, però, trasforma ogni personaggio in un labirinto. Poi, c’è il font “Medio”, che è un font molto delineato con aperture casuali nei font. E “Grassetto” è un font grande e pieno.
Se stai cercando di fare qualcosa di creativo con i tuoi titoli o loghi, questo font ha molto da offrire. È possibile utilizzare solo uno degli stili distintivi o sovrapporne due per un effetto ottico insolito.

40. TimeBurnerTimeBurner è un font interessante. Sebbene sia facile da leggere grazie alle linee geometriche e alle curve che compongono le lettere, ci sono colpi di scena unici in tutto.
La “e” minuscola, ad esempio, è corta alla fine. Non sembra incompleto, sembra solo che sia stata utilizzata una certa lunghezza di segmento per completare la parte inferiore della lettera. Lo stesso segmento sembra essere anche la coda nella lettera “g”. I tuoi visitatori e lettori potrebbero non cogliere quel dettaglio specifico, ma sicuramente noteranno questo font accattivante.

 

Conclusione

Ci sono decine di migliaia di font disponibili online. Restringere le scelte e trovare quelle che si adattano al meglio al tuo sito web può essere difficile, ma ricorda che quando scegli i font, ricorda che dovresti mirare ad accoppiare non più di due o tre per ogni sito web che progetti. Questo darà alla tua interfaccia un aspetto coerente dall’inizio alla fine, il che aiuta a rafforzare la riconoscibilità del marchio. Incoraggerà anche i lettori a concentrarsi sulla lettura di ciò che è scritto invece di meravigliarsi di tutta la folle selezione di font che sporcano le tue pagine.

©2020 Antonio Amore Designer